Carne di selvaggina, carne di qualità a patto che…

0(0)

Carne di selvaggina, carne di qualità a patto che…

Sul corso

A seguito del crescente interesse verso la sicurezza delle carni di selvaggina, soprattutto dopo l'adozione del cosiddetto “pacchetto igiene” europeo, e di una serie di Regolamenti che hanno definito in modo organico gli adempimenti pubblici e privati a prevenzione e tutela della salute dei consumatori di alimenti, compresi quelli della carne
di specie selvatiche, la materia del "trattamento delle carni di selvaggina" ha avuto modo di svilupparsi e di godere anche di una serie di studi e ricerche dedicate.

Proprio in quanto approfondimento professionale di questa materia, il corso si rivolge indifferentemente a veterinari, consumatori, cacciatori non ancora formati  ma anche  cacciatori formati che desiderino perfezionare le loro conoscenze.

La materia verrà trattata con riguardo anche alle disposizioni legislative sul consumo e sulla commercializzazione delle carni di selvaggina cacciata.

 

 

 

 

Description

Oggi giorno la carne è un argomento che suscita animate discussioni, non sempre di facile trattazione nei confronti di un’opinione pubblica estremamente sensibile a determinate tematiche quali la necessità del consumo di alimenti di origine animale, la loro salubrità o meno, l’impatto ambientale degli allevamenti intensivi, il benessere animale. Le carni di selvaggina, a maggior ragione, dividono ahimè ancora di più le correnti di pensiero, mettendo a dura prova le coscienze delle fazioni avverse, mondo animalista versus mondo venatorio.

Chi ha ragione, chi torto? Perché queste contrapposizioni di pancia non trovano un punto comune di incontro?

Questo corso prevede due sfide: far mangiare carne cruda di selvaggina ai cacciatori e far assaggiare la carne di selvaggina ai vegetariani. A volte, delle due, è più ardua la prima, perché i cacciatori sono pienamente consapevoli di come “maltrattano” le carni!

La selvaggina è un prodotto con caratteristiche nutrizionali elevate, che nasconde molte altre qualità ricercate dal consumatore moderno, a patto che il cacciatore agisca in scienza e coscienza, a partire dall’abbattimento dell’animale. L’etica venatoria deve essere al servizio dell’alta qualità del prodotto finale.

L’aumento della fauna selvatica e l’entrata in vigore del cosiddetto “Pacchetto igiene” e di una serie di altri Regolamenti, volti a definire in modo organico gli adempimenti pubblici e privati per la tracciabilità degli alimenti e la tutela dei consumatori, hanno contribuito ad un crescente interesse verso le carni di selvaggina. La materia ha avuto così modo di svilupparsi e di godere anche di una serie di studi e ricerche scientifiche e sociologiche ad essa dedicate.

Proprio per questa qualità intrinseca di specificità, il corso si rivolge indifferentemente a veterinari, consumatori, cacciatori e cacciatori formati che desiderino perfezionare e approfondire le loro conoscenze in tale ambito. Conoscenze che saranno ulteriormente arricchite grazie all’ampio spazio che sarà riservato alle più recenti ricerche scientifiche afferenti.

Topics for this course

70LEzioni

Introduzione

Presentazione della piattaforma
Presentazione del corso
Accettazione condizioni piattaforma

Modulo 1 – L’evoluzione dell’uomo e della caccia

Modulo 2 – Normativa di riferimento

Modulo 3 – Caratteristiche delle carni

Modulo 4 – Requisiti di qualità

Modulo 5 – Dal Muscolo alla Carne

Modulo 6 – La frollatura

Modulo 7 – Balistica terminale

Modulo 8 – Gestione della carcassa

Modulo 9 – Approfondimenti

Sugli istruttori

Laureato del 2004 in Medicina Veterinaria presso l’Università degli Studi di Milano, ha frequentato nel 2005 il Master in “Ecopatologia della fauna selvatica a vita libera” e conseguito il Dottorato di ricerca in “Igiene Veterinaria e Patologia Animale”. Svolge l’attività di docente in corsi di formazione professionale e in corsi di perfezionamento per veterinari su temi inerenti epidemiologia, gestione, benessere della fauna selvatica a vita libera. Socio fondatore dello Studio Associato AlpVet, da diversi anni si occupa sia di formazione che di consulenza faunistica. A partire dal 2009 inizia ad approfondire il tema delle carni di selvaggina, sviluppando progetti di ricerca in collaborazione con Enti territoriali e di ricerca. Attualmente è il Responsabile scientifico del Progetto “Filiera Eco-alimentare” in Provincia di Verbania. Nel 2019 è stato Presidente del Comitato scientifico del “I° Congresso nazionale sulla Filiera delle carni di selvaggina” tenutosi presso la Facoltà di Veterinaria a Lodi nel 2019. Con lo Studio Alpvet ha collaborato al Progetto “Selvatici e Buoni” realizzato in Provincia di Bergamo e ad altri progetti di consulenza e ricerca sul tema delle carni di selvaggina. In ambito faunistico, dopo una prima esperienza sulla gestione dei galliformi alpini, approfondisce le proprie competenze su ungulati e grandi carnivori, trasferendo le competenze veterinarie in ausilio alla gestione faunistica. In tema di formazione venatoria, collabora con diverse associazioni nei corsi di abilitazione per: zona alpi, selezione agli ungulati, collettiva al cinghiale, rilevatore biometrico, conduttore cane da traccia, operatore deputato al controllo e, ovviamente, cacciatore formato. I corsi organizzati dallo Studio AlpVet hanno da sempre un taglio volto a fornire al mondo venatorio strumenti per migliorare la loro immagine attraverso la crescita di una cultura di un’etica venatoria che sia innanzitutto rispettosa del benessere animale e dell’ambiente. Autore di diverse pubblicazioni scientifiche (https://www.researchgate.net/profile/Roberto_Vigano2) è membro del direttivo della Società Italiana di Ecopatologia della Fauna (SIEF) e socio del Groupe d'Etude sur l'Ecopathologie de la Faune Sauvage de Montagne (GEEFSM).
0 (0 ratings)

2 Courses

58 students

Free

Material Includes

  • Il corso include bibliografia scientifica, riferimenti normativi e link a siti di riferimento per i vari argomenti trattati.
  • Le pubblicazioni scientifiche dell'autore, nel caso in cui siano protette da copyright, possono essere richieste direttamente via mail.

Requirements

  • Ai partecipanti al corso viene richiesta solo la voglia di seguire il corso nella sua interezza e di stimolare sulla piattaforma sane discussioni di confronto!

Target Audience

  • Il corso è aperto indistintamente a cacciatori, persone formate, veterinari, macellai, ristoratori e consumatori. Ciascuna di queste categorie potrà acquisire maggiori conoscenze sul tema e approfondire aspetti legati alla qualità e all'origine del prodotto.