Consapevolezza corporea, musicalità e composizione coreografica (settembre)

120,00

Tag:

Descrizione

Finalmente un corso che vi permetterà di essere più sicuri di voi stessi durante la vostra performance di dog dance e di conseguenza di aggiungere un tocco di qualità al vostro binomio.

Questo corso mira al miglioramento di:

  • consapevolezza corporea del conduttore intesa come fisicità, quindi la consapevolezza della propria forza, ovvero saper emettere la giusta energia al momento giusto durante la coreografia, la gestione del proprio peso del corpo sul proprio asse, la conoscenza della struttura scheletrica e muscolatura, degli organi, dei sistemi, dei sensi e dell’ importanza della memoria muscolare.

E’ importante sviluppare la coordinazione motoria, grazie alla quale potremo ottenere una buona armonia dei movimenti e la loro giusta dinamica che ci porteranno ad avere una totale padronanza dei movimenti stessi.

La consapevolezza corporea implica anche una solida percezione del campo visivo, quindi delle dinamiche spaziali, sapersi muovere nello spazio in modo sicuro e aver consolidato una forte e sicura consapevolezza del proprio spazio corporeo, aiuterà sicuramente ad avere una migliore interazione con il cane.

Il poter avere una forte e consolidata consapevolezza corporea ci aiuterà sicuramente a migliorare la qualità della nostra espressività durante la performance; qualità che nella dog dance è ancora più difficile da mostrare e mantenere in quanto è necessario, nel frattempo, anche richiedere dei comportamenti al cane. Se c’è sicurezza nelle proprie capacità, però, tutto questo risulterà molto più fluido e naturale, la performance avrà quindi un valore aggiunto: l’ espressività, la capacità di comunicare non solo con il proprio cane, ma anche con lo stesso pubblico che vi sta guardando.

  • La musicalità: è necessario imparare a comprendere i segnali emessi dalla musica cosi’ da adeguare ad essi i propri movimenti. Capire e conoscere il codice musicale ci permette di eseguire movimenti diversi, secondo la più corretta sequenza. Non è quindi la musica che “commenta” i movimenti, ma è il movimento stesso che segue la musica, adeguandosi ad essa.

Quindi, essere dotati di musicalità, o comunque riuscirne a sviluppare una maggiore consapevolezza e comprensione con il tempo e con la pratica, influenzerà molto il movimento stesso facendo percepire le sottigliezze della partitura e, di conseguenza, interpretarle al meglio. Questo vi renderà sicuramente più interessanti da guardare.

  • Composizione coreografica che si fonda su quattro elementi fondamentali: la motivazione, il ritmo, il dinamismo e il disegno.

La scenografia, gli accessori e i costumi di scena completano la composizione coreografica.

E’ molto importante ricordare che la scenografia, i costumi e lo stile dei movimenti (danza) devono essere consoni, quindi in armonia con lo stile ed il carattere del brano musicale scelto, quindi al tema della coreografia.